I 3 GIORNI DI BUIO – 24/05/2014

562585_441854885832765_543686073_n

Ringrazio a Francesco per la domanda:

Cosa ne pensi dei 3 giorni di “buio”?

La sua domanda mi ha spinto di mettere in ordine i miei pensieri volanti di quel argomento. Ma devo dire subito che esprimerò la MIA visione momentanea che potrebbe essere cambiata dopo ancora un GIORNO DI BUIO.


Sta diventando sempre più difficile ad esprimersi con le parole perchè tante parole che usavamo in automatico ,senza pensarci al improvviso stano assumendo un significato completamente diverso o il loro senso al posto di chiarezza sta producendo i punti di domanda.

 

Sono consapevole che ogni parola pronunciata o scritta sarà compresa a 7 miliardi i modi diversi.

 

 

Quando comunichiamo con qualcuno possiamo solo sperare che le nostre “parole saranno “lette” nel significato che le abbiamo pensato dare noi stessi.

Già da anni stiamo leggendo di famosi tre giorni di buio che segnaleranno la fine del vecchio mondo ed entrata nel età d’oro.

Abbiamo letto tantissime interpretazioni di che cosa potrebbero significare questi 3 giorni di buio.

Nella luce di nuova consapevolezza che viviamo in un mondo olografico, che viviamo in un mondo multidimensionale e di realtà parallele che cosa potrebbero significare i questi 3 giorni di buio.

Sto ripetendo la parola POTREBBERO perchè se tutto fuori di noi è solo proiezione olografica prodotta dal nostro cervello, con il cambiamento di funzione di cervello ed immagini proietate cambia anche la realtà.

I 3 giorni di buio, visti in questa luce, sono un evento “globale” o è un evento individuale?

Analizziamo un po le parole del termine “i 3 giorni di buio”.

Di che tipo di giorno si parla?

 

 

Che cosa è il giorno?

 

 

Il giorno è una misura di tempo.

 

Il tempo non esiste davvero anche esso è un illusione della nostra mente ed è ovvio che dipende dal individuale interpretazione del vissuto temporale.

Cercavo la definizione della parola GIORNO.

Nel dizionario scrive

IL GIORNO é “(astr.) periodo di tempo impiegato dalla Terra a compiere una rotazione intorno al proprio asse | nell’uso pratico, intervallo di tempo di ventiquattro ore che va da una mezzanotte a quella successiva; anche, periodo di ventiquattro ore in genere.”

Ma le cose si complicano se scrivete la parola giorno al vostro motore di ricerca e andate su Wikipedia.

http://it.wikipedia.org/wiki/Giorno

1 Giorno siderale o sidereo

Nei testi pubblicati e nelle numerose canalizzazioni non è definito a che giorno di tutti questi si sta pensando.

Adesso passiamo alla parola “BUIO”

Buio significa- Privo di luce, assenza di luce.

Assenza di LUCE-Il termine luce (dal latino lux) si riferisce alla porzione dello spettro elettromagnetico visibile dall’occhio umano, approssimativamente compresa tra 400 e 700 nanometri dilunghezza d’onda, ovvero tra 790 e 435 THz di frequenza. Questo intervallo coincide con il centro della regione spettrale della luce emessa dal Sole che riesce ad arrivare al suolo attraverso l’atmosfera. I limiti dello spettro visibile all’occhio umano non sono uguali per tutte le persone, ma variano soggettivamente e possono raggiungere i 720 nanometri, avvicinandosi agli infrarossi, e i 380 nanometri avvicinandosi agli ultravioletti. La presenza contemporanea di tutte le lunghezze d’onda visibili, in quantità proporzionali a quelle della luce solare, forma la luce bianca. http://it.wikipedia.org/wiki/Luce

Se ho compreso bene il buio si riferisce al impossibilità di VEDERE per le cause di limitatezza del nostro cervello a elaborare i certi impulsi elettromagnetici, e queste limitatezze sono individuali ( non generali).

Allora proviamo a collegare i 2 termini

Un Giorno di buio- è un periodo di tempo impiegato a compiere una rotazione intorno al proprio asse in cui esiste la limitatezza del nostro cervello di elaborare impulsi elettromagnetici o in senso figurativo, condizione di ignoranza in cui si trova qualcuno. 

 

QUELLA LIMITATEZZA E QUEL PERIODO DI TEMPO SONO INDIVIDUALI.

I 3 GIORNI DI BUIO – é un operazione matematica che sta moltiplicando quella limitatezza per 3.

Allora, ogni uno di noi per se ha un suo giorno di limitatezza percettiva, dopo ha ancora un giorno di limitatezza e finalmente ancora uno stesso giorno di limitatezza.

Come lo vedo io questo sono i 3 scalini del nostro risveglio individuale.

Dopo un periodo quando vediamo una realtà ci accorgiamo che qualcosa non sta funzionando. Stiamo mettendo in dubbio la nostra visione, cominciamo farci le domande, siamo confusi perchè ci sembra che tutto che cosa sapevamo era falso. Ci stiamo ritirando cercando la spiegazione e dopo un periodo di nuovo modo di elaborare i dati cominciamo di nuovo a VEDERE TUTTO (arriva il giorno) ma questa volta in una nuova luce e tutto che cosa vediamo ha un nuovo significato. Questo “giorno” sta durando fino che anche in questa luce ci accorgiamo che qualcosa non vediamo bene e ci ritiriamo (buio) per fare una nuova elaborazione.

In questi periodi di elaborazione le informazioni nuove si stano integrando dentro il nostro DNA e lo stano modificando, questa modifica sta provocando cambiamento del funzionamento del nostro cervello per poter elaborare i dati usando i nuovi modi. Quelli periodi possono essere visti come i veri “black out” personali.

Personalmente penso che numero di questi giorni di buio può essere anche diverso dal 3.

Penso che il numero 3 in termine I 3 GIORNI DI BUIO potrebbe riguardare i salti di coscienza collettiva quando la massa critica individualmente raggiunge uno stato di consapevolezza.

 

 

Queste parole sento con grande risuono interiore.

 

 

.

L’armonia: la terza ondata di RESPONSABILIZZAZIONE.

Ricordatevi, miei cari, un paio di mesi fa vi abbiamo dato un messaggio circa la terza ondata di responsabilizzazione.

Abbiamo parlato di prima e seconda ondata di responsabilizzazione per molti anni.

La prima ondata di responsabilizzazione stava imparando a seguire il leader, a seguire in realtà qualcuno che potrebbe portare in qualcosa di meglio.

Ci è voluto molto tempo per gli esseri umani per imparare a farlo.

Poi la seconda ondata di responsabilizzazione stava imparando a seguire se stesso, che è infinitamente più difficile che seguire qualcun altro, perché significa che dovete costruire i vostri livelli di attendibilità e imparare a rispettare i vostri sani confini.

E ‘stato molto importante per imparare e tu lo hai fatto bene negli ultimi 60 anni sulla Terra.

Ora siete nella terza ondata di responsabilizzazione e questo sta causando ogni genere di problemi sulla Terra.

 

La terza ondata è l’armonia.

Guardatevi intorno e si può vedere cosa sta succedendo nei vostri governi e ciò che sta avvenendo economicamente; si stanno avendo i momenti difficile con le polarità di lì.

Quanto più si cerca di venire e unire insieme, più si vuole andare completamente lontano l’uno dall’altro.

Questa è una reazione naturale alla rimozione della energia nella stanza, perché ora non vi è alcuna ragione per non armonizzare.

Così tante persone hanno costruito i loro sistemi di credenza:
“Devo fare questo, devo farlo, devo farlo. Devo opporsi a questo, devo essere opposto. Devo essere polarizzata. ”

Ora c’è un terzo polo, il che significa che non è più tutto semplicemente bianco o nero. Hai una terza posizione.

Ecco dove si può attingere il vostro sé superiore, ed è per questo la chiamiamo TRIALITA’.

Questa terza posizione vi permette di avere un nuovo polo.

Non deve essere in bianco e nero più.

Ora si possono sperimentare tutti i bei colori dell’arcobaleno, e scegliere una qualsiasi di quelle espressioni, perché non c’è bisogno di essere solo in questo o quel modo.

Si può ora essere in questo modo e in questo modo, ma molti di voi stanno avendo difficoltà.

http://www.lightworker.com/beacons/2013/2013_10-EnergyintheRoom.php#sthash.K4B1p0wo.dpuf

 

 

 

 

 

 

La Nuova Energia che si sta diffondendo ora sulla Terra è formata dallo sviluppo della coscienza umana, che è sempre più consapevole del suo reale potere e delle sue reali potenzialità, tra le quali quella di essere responsabile di ciò che manifesta nella propria vita, della sua capacità di co-creare con i suoi fratelli terreni e spirituali la realtà che la circonda, di non essere una vittima delle circostanze, di essere attore e non spettatore nella propria vita. Questa presa di coscienza, se reale e profonda, non può che operare dei cambiamenti dentro la persona che la vive e fuori nel mondo che la circonda. Kryon afferma da sempre che il futuro non è scritto e che le previsioni fatte dai veggenti del passato, non sono più da ritenersi valide, poiché si basavano sulla consapevolezza umana nella vecchia energia. http://www.stazioneceleste.it/kryon/Art_Ispa.htm

 

Alcuni dei valori in cui crediamo non sono mai stati reali: erano timori altrui. Concediti la possibilità di rivedere i tuoi pensieri, modificandoli. Ne vale la pena

Louise Hay

 

Tramite: http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=10336

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...