Allerta Finanziaria Globale. La Cabala nel Panico

Aggiornamento su Neil Keenan

Jakarta, 5 aprile 2013.

L’informazione ha raggiunto Neil Keenan qui, mentre la paura e la disperazione della Cabala bancaria stanno per entrare adesso in quella che potrebbe essere una fase finale.

Gli Oligarchi hanno provato a scatenare la terza guerra mondiale e non ha funzionato. Hanno pensato di poter spopolare il Pianeta attraverso la progettazione di malattie e non è accaduto.

Hanno cercato di fuggire in vaste città sotterranee (grazie ai loro alleati extraterrestri) ma non lo possono più fare (le basi planetarie sono state quasi tutte distrutte dai Fratelli Galattici; ndt).

Di fronte alla gogna, alle umiliazioni e al carcere (se sono fortunati), si trovano ora al loro ultimo tentativo disperato: creare il caos finanziario tramite il collasso delle valute mondiali e architettando un grande furto di risparmi della classe media statunitense, stile-Cipro.

Siccome le linee di forze mondiali dietro Neil Keenan, cioè l’Alleanza, la dinastia Qing e l’imminente “Cambio della Guardia” reclamano il controllo sui Conti Collaterali di Garanzia, gli Oligarchi stanno disperatamente ricorrendo allo stoccaggio d’oro nella speranza di poter ancora una volta dominare l’Umanità impoverita sopravvivendo al caos che essi stessi intendono attivare.

Non succederà; hanno fatto l’errore di rubare a Neil Keenan.

Chiaramente, c’è molto più di tutto ciò, visto che questa lotta per la libertà è stata segretamente condotta da migliaia di uomini e donne per decenni.

Ma può anche darsi che gli storici, guardando a ritroso, considereranno come punto di svolta dell’accelerazione finale per l’abbattimento della Tirannia finanziaria il momento in cui lo sventurato Daniele Del Bosco è fuggito con 144,4 miliardi di dollari in obbligazioni, affidate a Neil Keenan dalla Famiglia Drago.

Quando Del Bosco ha tentato di riciclare i bond attraverso il Governo italiano, l’ONU, il Foro Economico Mondiale e il cosiddetto Ufficio di Controllo Internazionale del Tesoro, Keenan ha perseguito senza sosta il dispiegarsi di prove che hanno portato alla Querela di trilioni di dollari e alla realizzazione degli accordi di Monaco che sono ora supportati da più di 160 nazioni.

Le informazioni continuano a fluire verso Keenan su base giornaliera, da più fonti, come testimoniato in prima persona da questo scrittore.

Le forze sono ora in movimento per evitare che questo oscuro piano finale possa realizzarsi. La disperazione della Cabala è palpabile.

Ogni componente fa da sé, e mentre una volta era una struttura monolitica conosciuta come “Gli Illuminati”, ora è diventata semplicemente una banda di ladri feroci, quella che è sempre stata in realtà, in fuga dalla giustizia che pensava di non affrontare mai.

Nel frattempo, la pressione su di essa aumenta ogni giorno di più così come le vie di fuga che si chiudono una dopo l’altra. E i militari, la milizia e la cooperazione dell’intelligence sono pronti a dare la tanto attesa spazzata finale al sistema di potere della Cabala.

La strategia degli “Illuminati”, nel corso dei secoli, è stata sempre la medesima: “a partire dal caos, l’ordine.” Essi creano il caos e poi impongono un sempre più oppressivo “ordine” al fine di degradare gli esseri umani liberi in schiavi del debito.

Hanno vissuto con la loro versione distorta del princìpio di base: “Chi possiede l’oro fa le regole”.

Hanno accumulato le riserve auree, adesso conosciute come Conti Globali di Garanzia con il pretesto di eliminare la causa della guerra (mentre massacravano milioni di persone in una serie di conflitti per il furto del metallo prezioso).

In un lotta secolare, sono riusciti a sovvertire il loro più grande nemico, la libera Repubblica americana, in un’impresa U.S.A-Inc. controllata dai “bankster” (banchieri gangster; ndt) tramite la loro proprietà segreta, la Federal Reserve System.

Hanno innescato la grande depressione, così da comprare l’America per un nonnulla mettendo nel frattempo fuori legge la proprietà privata dell’oro.

Mense gratuite durante la grande crisi del 1929

L’estrema fase della loro invasiva strategia sarebbe stata quella di raggiungere il dominio su un residuo dell’Umanità post-Armageddon. Questi piani sono ormai andati in pezzi, ed il loro grande obbiettivo di supremazia finale si è ridotto ad una disperata lotta per la sopravvivenza.

Fonti di agenzia hanno confermato questa settimana a Keenan, in un incontro diretto a Jakarta, che la fazione dei “bankster” sta progettando un contrattacco nelle prossime settimane, sperando di ottenere dalle loro ultime mosse, prima di Keenan e dell’Alleanza, il controllo dei Conti Globali.

Il disordine nei loro ranghi è palese dalle relazioni che seguono, conversazioni testimoniate dal sottoscritto negli ultimi giorni, che sono state fornite a Keenan da contatti ad alto livello finanziario:

Josef Ackerman della Deutschebank (post scriptum) ed altri banchieri centrali europei hanno riferito di aver supervisionato uno stoccaggio segreto d’oro attraverso enormi acquisti tramite terze e quarte parti.

Tali acquisizioni di metalli preziosi vengono pagate in euro che presto saranno inutili. I compratori d’oro di Ackerman sono autorizzati a comprarne fino a 10.000 tonnellate al mese, una quantità impressionante.

I cosiddetti “piani di salvataggio” che saranno offerti ai paesi europei in difficoltà, sono costituiti dagli stessi euro senza copertura caricati di tassi usurari del diciotto-venti per cento.

Le nazioni in crisi alla fine non saranno in grado di pagare e i banchieri saranno chiamati a rivendicare i beni nazionali e la sovranità per una miseria.

Questo sta già accadendo certamente in Grecia, dove alcune sue parti vengono svendute ad acquirenti stranieri, come un grande segmento dell’idilliaca isola di Corfù.

La nostra fonte ha dichiarato che se il popolo greco avesse saputo quello che stava accadendo realmente, “avrebbe scatenato una rivoluzione l’indomani”. L’Emiro del Qatar ha fatto regolari viaggi di acquisto in Grecia negli ultimi tre mesi. Resta da vedere se rimarrà qualcosa della Grecia per i greci.

Corfù – Grecia

Lo stesso euro è condannato: come indicato qui, prima, le riserve d’oro sostenenti l’euro sono state “noleggiate” (direi sostituite; ndt) con banconote contraffatte emesse dalla Banca Centrale Europea di Mario Draghi.

Neil Keenan possiede una massiccia documentazione di questa frode e perseguirà la BCE e Draghi a breve termine.

Le fonti segnalano che, adesso, la United Bank of Switzerland sta vendendo dollari USA al 20% di sconto in preparazione del collasso, come le sue obbligazioni che sono state ribassate del 30% e più nel commercio mondiale, mentre i “bankster” tentano di liberarsene velocemente per guadagnare subito.

I tentativi di frodare i Global Accounts (Conti Globali; ndt) stanno diventando sempre più sfacciati.

Come quello di un assegno bancario di 300 milioni di dollari recante la firma del presidente di una delle più grandi banche del mondo, a quanto riferito, che è stato utilizzato nel tentativo di convincere le stesse banche a bypassare il solito periodo di attesa di quattro-sei settimane per la consueta verifica.

Questo affinché i fondi, basati presumibilmente su azioni in oro dei Global Account, potessero essere ritirati entro cinque giorni dal deposito. Con il tempo la frode sarebbe stata scoperta (la nostra fonte ha dichiarato); i fondi e i truffatori dileguati.

Ciò è solo un esempio, ci viene detto, dei vari tentativi di razziare il “negozio di caramelle” globale prima che il nuovo sceriffo arresti il racket.

Molteplici fonti di alto livello hanno detto a Neil Keenan: “Tutti sanno che stai arrivando, li fai scappare terrorizzati”.

Come recentemente segnalato da Drake Bailey, il Dipartimento della Sicurezza Interna degli Stati Uniti (U.S. Department of Homeland Security o DHS; ndt) sta approntando piani, stile-Cipro, per sequestrare i conti bancari e il contenuto delle cassette di sicurezza, se questi vengono giudicati “di natura fraudolenta”, a giudizio dell’agente.

Questo pericolo per i normali risparmiatori americani è stato confermato questa settimana a Neil Keenan in persona da un contatto della comunità di intelligence, che ha dichiarato che il DHS sta progettando di utilizzare forze mercenarie, formate da cittadini stranieri, per eseguire tale vergognosa distruzione della classe media americana.

Il Pentagono e le Forze dipartimentali sono allineate per sconfiggere qualsiasi mossa del genere e si prevede che pure il vasto movimento della milizia americana potrebbe immediatamente entrare in azione.

Sembra che il DHS sia uno degli ultimi covi degli operatori della Cabala e dovrebbe essere un obbiettivo degli sforzi dell’Alleanza nei prossimi giorni. Noi speriamo e desideriamo che la violenza sia evitata, ma potrebbe anche essere che il gioco finale si concluda con difficoltà.

Il motivo per cui il controllo dei Conti Globali di Garanzia sia così sostanziale in questo critico punto di svolta è semplice: si tratta dell’ultima fonte disponibile di ricchezza reale (al contrario del denaro “fiat” o  contante) della Cabala.

I mercenari non lavorano gratis. Una volta che gli accordi finali siano firmati e Mr Keenan con l’Alleanza assumano la gestione dei Conti internazionali, il quadro finale per la riforma finanziaria globale sarà in vigore. Questo evento è imminente.

Sulla scia degli accordi, la Querela da trilioni di dollari di Keenan sarà ripresentata con conclusive prove inoppugnabili in loco e le ipoteche sulle banche centrali saranno reimpostate. Con questa base giuridica fermamente stabilita, altre mosse a lungo pianificate contro la Cabala seguiranno rapidamente.

Non appena la polvere da questo importante Cambio di Guardia si depositerà, i piani prevedono una rapida attuazione dei fondi di emergenza, l’eradicazione del falso debito ed un accurato svolgimento dei programmi umanitari per le nazioni del mondo.

Questi fondi non saranno distribuiti a governi o a banche, ma alle fondazioni che servono il popolo, che stimolano le economie nazionali, ricostruiscono infrastrutture, implementano tecnologie di energia libera (sì, esistono!), ripristinano l’ambiente, o forniscono assistenza sanitaria e istruzione.

Ci si potrebbe anche domandare, da persone ragionevoli, in che modo un uomo come Neil Keenan, possa essere così straordinario e pericoloso per la sopravvivenza degli “Illuminati”, assassini feroci, ed evitare di essere ucciso da loro.

Egli ha evitato di menzionare questo argomento negli articoli precedenti, ma penso sia importante che tutti coloro che pregano per il suo successo debbano sapere che è sopravvissuto a ben quattro attentati negli ultimi tre anni.

La protezione intorno a lui è aumentata ad ogni tentativo successivo e lo stesso Mr. Keenan ha inflitto una pesante punizione ad un suo aggressore in Europa, (l’aspirante assassino è finito in ospedale, mentre Keenan ne è uscito con un solo graffio).

Attribuire alla fortuna dell’irlandese (anche se gli irlandesi dicono che se non fosse per la sfortuna, non avrebbero alcuna chance del tutto), o alle preghiere di milioni, come alla tutela degli alleati della comunità di intelligence piuttosto che alla protezione dei Deva richiamati per lui nella cerimonia indonesiana, sta di fatto che Neil Keenan ora sorride al pensiero del pericolo e confida nel successo.

Già, Mr. Keenan è sprezzante del pericolo praticamente in ogni caso… quando addirittura non lo assapora.

Da Jakarta, dove si trova di che ridere anche nei giorni di buio… (ma è primavera e le giornate sono sempre più luminose e più lunghe; qui si spera che guarderemo indietro su questo Aprile, negli anni futuri, come ad un punto di svolta per tutti noi).

Michael Henry Dunn

Hotel Ritz Carlton di Jakarta – Indonesia

Baracche di Jakarta – Indonesia

Jakarta con le sue gravissime contraddizioni

 Post Scriptum

Josef Ackermann lasciò la sua posizione con Deutschebank nel maggio del 2012. Un’ulteriore conferma del regime d’acquisto d’oro dello stesso, è giunta a noi qui in Jakarta oggi, da fonti di alto livello.

Esse segnalano come egli stia lavorando su un progetto di acquisizione d’oro massiccio con la United Bank della Svizzera e la LLB del Lichtenstein, nel tentativo di impostare un nuovo sistema finanziario in Asia.

La posizione di Ackermann è di “prime mover” (promotore; ndt) nella Cabala bancaria così come nel famigerato gruppo Bilderberger che ha un ruolo chiave nel collasso del sistema finanziario in Europa.

Le nostre fonti riferiscono che, appunto la Cabala, sarebbe intenzionata a duplicare, anche in Asia, il risultato disastroso che sta già avvenendo in Europa, utilizzando le banche centrali asiatiche per trasformare interi Paesi in schiavi del debito in modo da depredare, successivamente, le loro risorse nazionali.

Le indicazioni sono, tuttavia, che i partner mondiali stanno unendosi per neutralizzare questo sforzo.

Traduzione: Sebirblu.blogspot.it

Fonte: lucas2012infos.wordpress.com

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Allerta Finanziaria Globale. La Cabala nel Panico

  1. Pingback: Allerta Finanziaria Globale. La Cabala nel Panico | Cult of Soup

  2. TONI ha detto:

    questa e ‘ pochezza intellettuale umana sarebbe piu semplice dividere con gli altri quello che si possiede .
    dove e’ finito il genere umano VOGLIO RICORDARE A QUESTI UOMINI SE COSI POSSIAMO CHIAMARLI CHE CI SARA SEMPRE E COMUNQUE UNA RESA DEI CONTI

  3. Pingback: Allerta Finanziaria Globale. La Cabala nel Panico | Nuova Avalon

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...