Il cuore ha un suo cervello e coscienza.

Molti credono che la consapevolezza cosciente ha origine nel cervello solamente. Recenti ricerche scientifiche suggeriscono invece che la coscienza emerge in realtà dal cervello e dal corpo che agiscono insieme. Un crescente corpo di evidenza suggerisce che il cuore ha un ruolo particolarmente significativo in questo processo.

Molto più di una semplice pompa, come si credeva un tempo, il cuore è ormai riconosciuto dagli scienziati come un sistema altamente complesso con il proprio funzionale “cervello”. 

La ricerca nella nuova disciplina di neurocardiologia mostra che il cuore è un organo sensoriale ed un sofisticato centro per ricevere ed elaborare le informazioni. Il sistema nervoso all’interno del cuore (o “cervello cuore”) consente di imparare, ricordare e prendere decisioni funzionali indipendente dalla corteccia cerebrale del cervello. Inoltre, numerosi esperimenti hanno dimostrato che i segnali che il cuore invia continuamente al cervello influenzano la funzione dei centri cerebrali superiori coinvolti nella percezione, cognizione, ed elaborazione emotiva.

Oltre alla vasta rete di comunicazione neurale che collega il cuore con il cervello e il corpo, il cuore comunica anche informazioni al cervello e tutto il corpo attraverso interazioni con campi elettromagnetici. Il cuore genera il campo elettromagnetico ritmico più potente e più esteso del corpo . Rispetto al campo elettromagnetico prodotto dal cervello, il componente elettrico del campo del cuore è circa 60 volte maggiore in ampiezza, e permea ogni cellula del corpo. Componente magnetico è circa 5000 volte più forte del campo magnetico del cervello e i suoi valori possono essere rilevati a diversi metri di distanza dal corpo con magnetometri sensibili.

Il cuore genera una serie continua di impulsi elettromagnetici in cui l’intervallo di tempo tra ogni battito varia in modo dinamico e complesso. Il cuore è sempre presente e il suo campo ritmico ha una forte influenza sui processi in tutto il corpo. Abbiamo dimostrato, ad esempio, che i ritmi del cervello naturalmente sincronizzano l’attività ritmica del cuore, e anche che durante i sentimenti duraturi di amore o apprezzamento, la pressione sanguigna e il ritmo respiratorio, tra gli altri sistemi oscillatori, si sincronizzano al ritmo del cuore.

La lettura delle nuove evidenze scientifiche che proponiamo è che il campo del cuore agisce come un’onda portante per le informazioni, che fornisce un segnale di sincronizzazione globale per tutto il corpo . In particolare, si suggerisce che, siccome onde di energia pulsante si irradiano dal cuore, esse interagiscono con organi e altre strutture. Le onde codificano o registrano le caratteristiche e l’attività dinamica di queste strutture nei modelli di forme d’onda di energia che sono distribuiti in tutto il corpo. In questo modo, le informazioni codificate agiscono in modo da in-formare (letteralmente, dare forma) all’attività di tutte le funzioni corporee, per coordinare e sincronizzare i processi nel corpo nel suo complesso. Questa prospettiva richiede un concetto energetico di informazioni, in cui i modelli di organizzazione sono avvolti in onde di energia di attività del sistema distribuito in tutto il sistema nel suo complesso.

La ricerca di base presso l’Istituto di HeartMath dimostra che le informazioni riguardanti lo stato emotivo di una persona viene anche trasmessa in tutto il corpo attraverso il campo elettromagnetico del cuore. I modelli dei ritmici battiti del cuore cambiano in modo significativo, quando sperimentiamo emozioni diverse. Le emozioni negative, come la rabbia o la frustrazione, sono associate ad un irregolare, disordinato, modello incoerente nei ritmi del cuore. Al contrario, le emozioni positive, come l’amore e l’apprezzamento, sono associati con una superficie liscia, ordinata, un modello coerente nell’attività ritmica del cuore. A loro volta, tali cambiamenti nella struttura del battito del cuore creano corrispondenti variazioni nella struttura del campo elettromagnetico irradiato dal cuore, misurabile con una tecnica chiamata analisi spettrale.

In particolare, abbiamo dimostrato che prolungati emozioni positive sembrano dar luogo ad una modalità distinta di funzionamento, che noi chiamiamo COERENZA PSICOFISIOLOGICA. Durante questa modalità, il ritmo cardiaco mostra un modello ondulatorio sinusoidale e il campo elettromagnetico del cuore diventa di conseguenza più organizzato.

A livello fisiologico, questa modalità è caratterizzata da una maggiore efficienza e armonia per l’attività e le interazioni dei sistemi del corpo. [1]

Psicologicamente, questa modalità è collegata con una notevole riduzione interna del dialogo mentale, la percezione di stress ridotta, maggiore equilibrio emotivo, e una maggiore chiarezza mentale, discernimento intuitivo e prestazioni cognitive.

In sintesi, la nostra ricerca suggerisce che la coerenza psicofisiologica è importante nel rafforzamento della coscienza sia per la consapevolezza sensoriale del corpo in merito alle informazioni richieste per eseguire e coordinare la funzione fisiologica, ma anche per ottimizzare la stabilità emotiva, la funzione mentale, e l’azione intenzionale. Inoltre, come si vede dopo, ci sono prove sperimentali che la coerenza psicofisiologica può aumentare la nostra consapevolezza e sensibilità verso gli altri intorno a noi.

L’Istituto di HeartMath ha creato tecnologie pratiche e strumenti che tutte le persone possono utilizzare per aumentare la coerenza.

Campo Interazioni Cuore tra gli individui.

La maggior parte della gente pensa alla comunicazione sociale solo in termini di segnali palesi espressi attraverso il linguaggio, le qualità vocali, i gesti, le espressioni facciali e movimenti del corpo. Tuttavia, vi è ora la prova che un sottile ma influente comunicazione elettromagnetica o sistema “energetico” opera appena sotto la nostra consapevolezza cosciente. Interazioni energetiche possono contribuire alle attrazioni o repulsioni “magnetiche” che si verificano tra gli individui, e anche influenzare gli scambi e le relazioni sociali. Inoltre, sembra che il campo del cuore gioca un ruolo importante nel comunicare informazioni fisiologiche, psicologiche, e sociali tra individui.

Gli esperimenti condotti presso l’Istituto di HeartMath hanno trovato la prova notevole che il campo elettromagnetico del cuore è in grado di trasmettere informazioni tra le persone. Siamo stati in grado di misurare uno scambio di energia cuore tra le persone fino a 5 metri di distanza. Abbiamo anche trovato che le onde cerebrali di una persona possono effettivamente sincronizzare il cuore di un’altra persona. Inoltre, quando un individuo sta generando un ritmo cardiaco coerente, la sincronizzazione tra le onde cerebrali di quella persona e battito cardiaco di un’altra persona è più probabile che si verifichi. Questi risultati hanno implicazioni interessanti, il che suggerisce che gli individui in uno stato coerente psicofisiologicamente parlando diventano più consapevoli delle informazioni codificate nei campi del cuore di coloro che li circondano.

I risultati di questi esperimenti ci hanno portato a dedurre che gli atti del sistema nervoso sono come un ‘”antenna”, che è sintonizzata e risponde ai campi elettromagnetici prodotti dai cuori degli altri individui.

Crediamo che questa capacità per lo scambio di informazioni energetiche è un capacità innata che esalta gli aspetti di sensibilizzazione e di media importanti di vera empatia e sensibilità verso gli altri. Inoltre, abbiamo osservato che questa capacità comunicazione energetica può essere intenzionalmente migliorata, producendo un livello molto più profondo della comunicazione non verbale, la comprensione, e la connessione tra le persone. Vi sono anche prove che le interazioni di campo che interessano il cuore possono verificarsi tra persone e animali.

In breve, la comunicazione energetica tramite il campo cuore facilita lo sviluppo di una coscienza espansa in relazione al nostro mondo sociale.

Il campo del cuore e l’Intuizione

Ci sono anche i nuovi dati che suggeriscono che il campo del cuore è direttamente coinvolto nella percezione intuitiva, attraverso il suo accoppiamento ad un campo di informazioni energetiche al di fuori dei confini di spazio e tempo. Utilizzando un rigoroso design sperimentale, abbiamo trovato prove che sia il cuore e il cervello ricevono e rispondono alle informazioni su un evento futuro prima che l’evento si verifichi. Ancora più sorprendente è stata la nostra scoperta che il cuore sembra ricevere tali informazioni “intuitive” prima che il cervello. Questo suggerisce che il campo del cuore può essere collegato a un campo energetico più sottile che contiene le informazioni sugli oggetti e gli eventi remoti nello spazio o avanti nel tempo. Chiamato da Karl Pribram e altri il “dominio spettrale,” questo è un ordine fondamentale di energia potenziale che avvolge lo spazio e il tempo, ed è pensato per essere la base per la nostra coscienza di “tutto”. (Vedi heartmath.org per ulteriori dettagli .)

Campi sociali

Nello stesso modo che il cuore genera energia nel corpo, proponiamo come interpretazione delle recenti risultanze scientificheche il collettivo sociale sia l’attivatore e regolatore di energia nei sistemi sociali.

Un corpo di un lavoro pionieristico mostra come il campo di interazione socioemozionale tra una madre e il suo bambino è essenziale per lo sviluppo del cervello, l’emergere della coscienza, e la formazione di un sano concetto di sé. Queste interazioni sono organizzate lungo due dimensioni 1) relazionale 2) di stimolazione delle emozioni del bambino, e la regolamentazione del comune energia emozionale. Insieme formano un campo socioemozionale attraverso il quale vengono scambiati enormi quantità di informazioni psicobiologica e psicosociale. L’organizzazione coerente delle relazioni madre-bambino che compongono questo campo è fondamentale. Ciò si verifica quando le interazioni pagano, soprattutto, con le emozioni positive (amore, gioia, felicità, eccitazione, apprezzamento, ecc), e sono modellate come altamente sincronizzate, negli scambi reciproci tra i due individui. Questi modelli sono impressi nel cervello del bambino, e quindi influenzano la funzione psico-sociale per tutta la vita. (Vedere: Allan Schore, regolazione degli affetti e l’origine del Sé.)

Inoltre, in uno studio longitudinale di 46 gruppi sociali, uno di noi (RTB) ha documentato come le informazioni circa l’organizzazione globale di un gruppo del collettivo gruppo di coscienza sembra essere trasmesso a tutti i membri in connessione ad un campo energetico di sviluppo socio-emotivo. Dati sulle relazioni tra ogni coppia di elementi che sono stati trovati forniscono un’immagine accurata della struttura sociale del gruppo nel suo insieme. L’organizzazione coerente della struttura sociale del gruppo è associata a una rete di emozioni cariche positivamente (amore, eccitazione, e l’ottimismo) che collegano tutti i membri. Questa rete di emozioni positive sembra costituire un campo di connessione energetica in cui sono codificate informazioni sulla struttura sociale del gruppo e distribuite in tutto il gruppo. Sorprendentemente, un quadro preciso della struttura sociale complessiva del gruppo è stato ottenuto da informazioni solo sulle relazioni tra coppie di individui.

Crediamo che l’unico modo in cui questo sia possibile è che le informazioni circa l’organizzazione di tutto il gruppo siano distribuite a tutti i membri del gruppo per mezzo di un campo energetico. Tale corrispondenza di informazioni tra le parti e il tutto è coerente con il principio di organizzazione olografico. [2]

Sintesi e implicazioni

Alcune caratteristiche organizzative del campo cuore, identificati in numerosi studi a HeartMath, possono essere condivise anche da quelli del nostro campo ipotizzato sociale. Ognuno di essi è un campo di energia in cui le forme d’onda di energia codificano le caratteristiche degli oggetti e degli eventi così come l’energia si muove in tutto il sistema. Questo crea un ordine non locale di informazioni energetiche in cui ogni posizione nel campo contiene un’immagine ripiegata dell’organizzazione dell’intero sistema in quel momento. L’organizzazione e l’elaborazione delle informazioni in questi campi di energia può essere meglio compresa in termini di principi olografici quantistici. [3]

Un altro elemento comune è il ruolo delle emozioni positive, come l’amore e l’apprezzamento, nel generare la coerenza sia in campo cuore sia in campo sociale. Quando il movimento di energia è regolato intenzionalmente per formare un ordine coerente e armonioso, l’integrità delle informazioni e di flusso sono ottimizzati. Questo, a sua volta, produce una stabile ed efficace funzione di sistema, che migliora la salute, benessere psicosociale, e l’azione intenzionale del gruppo individuale o sociale.

La coerenza del cuore e la coesione sociale può anche agire per rafforzarsi reciprocamente. Come individui all’interno di un gruppo di aumento di coerenza psicofisiologica, la sintonia psico-sociale può essere aumentata, aumentando in tal modo la coerenza delle relazioni sociali. Analogamente, la creazione di un campo sociale coerente da un gruppo può contribuire a sostenere la produzione e la manutenzione di coerenza psicofisiologica nei suoi singoli componenti. Una estesa, profonda consapevolezza e coscienza in merito ai risultati dei processi interni fisiologici, emotivi e mentali del corpo, e anche qualcosa di più profondo, sono ordini latenti avvolti nei campi di energia che ci circondano.

Questa è la base dell’auto-consapevolezza, della sensibilità sociale, creatività, intuizione, intuizione spirituale, comprensione di noi stessi e di tutto ciò cui ci si è connessi. E ‘attraverso la produzione intenzionale di coerenza in entrambi i campi cuore e sociale che il passaggio fondamentale per il successivo livello di coscienza planetaria si può verificare una volta che siamo in armonia con il movimento del tutto.

Per ulteriori informazioni sul l’Istituto di ricerca HeartMath e pubblicazioni, si prega di visitare www.heartmath.org .

Note

1.I correlati di coerenza fisiologica comprendono: aumento della sincronizzazione tra i due rami del sistema nervoso autonomo, uno spostamento del baricentro verso autonomo aumento dell’attività parasimpatica, aumento cuore-cervello sincronizzazione, aumento risonanza vascolare e trascinamento tra i diversi sistemi fisiologici oscillatori.

2.L’organizzazione olografica è basata su un concetto materia di ordine, in cui è codificato informazioni sull’organizzazione di un oggetto nel suo complesso come una figura di interferenza in forme d’onda di energia distribuita in tutto il campo. In questo modo è possibile recuperare le informazioni relative all’oggetto nel suo insieme da qualsiasi posizione all’interno del campo.

termine.

3. Il “quantum”, come utilizzato in olografia quantistica, non significa che questo tipo di elaborazione delle informazioni energetiche è inteso in termini di principi della fisica quantistica. Piuttosto, l’olografia quantistica è una speciale forma di organizzazione olografica non deterministica sulla base di una unità digitale di informazioni energetica chiamati un accesso o un “quantum” di informazioni.

Fonte: http://www.in5d.com/heart-has-brain-and-consciousness.html

Da: http://raggioindaco.wordpress.com/2012/08/21/il-cuore-ha-un-suo-cervello-e-coscienza/

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...